Assoluti: Paoluzzi quinto nel decathlon, Lazzari in finale

27 Luglio 2019

Lo specialista delle prove multiple guadagna una posizione rispetto alla prima giornata, bene la saltatrice. Ottave Schertel e Argenti


 

La seconda giornata dei campionati italiani assoluti di Bressanone vede Roberto Paoluzzi (Libertas Orvieto) migliorare il sesto posto della prima giornata del decathlon per chiudere al quinto posto con 6699 punti. La giornata è iniziata con un 15"66 nei 110 ostacoli (772 punti) e prosegue poi con il 34.60 nel disco (556 punti); nell'asta valica i 4.10 (645 punti) per poi lanciare 45.73 nel giavellotto (526 punti) e chiudere i 1500 metri in 4'36"51 (702 punti). Ottavo posto finale nel salto con l'asta per Eleonora Schertel (Arcs Cus Perugia) che supera 1.70 al secondo tentativo prim a di commettere tre errori a 1.75. Nel martello femminile la ternana Serena Argenti (Bracco Milano) è ottava con un solo lancio valido a 52.61 e tentativi condizionati anche dal maltempo e dalla voglia di scalare la graduatoria.

Molto bene Alessandra Lazzari (Arcs Cus Perugia) che centra agevolmente la finale del salto con l'asta valicando senza problemi l'asticella a 3.95 e dimostrando di essere pronta a giocarsi chance anche da podio nella finale dei campionati italiani assoluti. Già in finale diretta per essere fra le prime due della stagione nel peso Monia Cantarella (Arcs Cus Perugia).

Nella "seconda" disciplina Monia Cantarella chiude ottava in 47.48 con l'umbra della Bracco Simona Boldrini nona in 44.66. Pass per la finale a dodici anche per Michele Mencarelli (Athlon Bastia) che nelle qualificazioni del martello ottiene 55.53. Il vento decisamente contrario condiziona le prestazioni delle ostacolista dell'Arcs Cus Perugia che peggiorano le prestazioni delle batterie: Elena Ricci ferma il crono in 14"55, Nadine Santificetur in 14"80 (12esima e 14esima nella graduatoria dei tempi). Vento che condiziona in semifinale anche Giovanni Tomassicchio (Libertas Orvieto) che con 10"80 non accede fra i migliori otto (14esimo crono).  Andrea Sargenti (Athlon Bastia) corre non lontano dallo stagionale e chiude in 15"18 che non vale l'ingresso in semifinale. Nella parte finale di giornata Costanza Martinetti (Arcs Cus Perugia) corre la finale dei 5000 metri in 17'33"35 per la tredicesima posizione finale. Chiusura con la 4x100 dell'Arcs Cus Perugia composta da Martina Marconi, Nadine Santificetur, Francesca Castellani ed Elena Ricci dodicesima in 48"23.

RISULTATI



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate