I risultati delle gare giovanili del fine settimana

15 Aprile 2018

Si è gareggiato tra sabato e/o domenica a Imola, San Felice sul Panaro, Rubiera, Fidenza, Ferrara, Carpi, Santarcangelo di Romagna, Piacenza.


 

Tantissimi giovani in gara nelle varie manifestazioni provinciali in Emilia Romagna.

In questa occasione e per la prima volta, in tutte le provincie, le gare sono state gestite localmente con SIGMA e i risultati sono già tutti pubblicati e scaricati in graduatoria. Grazie a Simona Bulgarelli, segretaria del Comitato Regionale, che ha coordinato le varie postazioni e a tutti i collaboratori locali di SIGMA e crediamo sia stato un ottimo servizio per le nostre società, gli atleti e per tutti gli appassionati di atletica.

Vediamo quindi di completare il lavoro, segnalando complessivamente e per ogni gara i risultati più interessanti. Fra questi il 13.6 manuale di Alexander Bartolini nei 100 hs cadetti a Imola, le 4 vittorie di Federica Rado a Imola, i 3950 punti nel pentathlon cadette per Sandra Milena Ferrari a Piacenza, il 9.0 manuale negli 80 metri del debuttante Jeremiah Rudolf Boakye a Rubiera.

14 aprile Rubiera - Campionati Provinciali Individuali Reggio Emilia 1^ parte: sorprende un cadetto 1° anno, tesserato quest'anno per la prima volta e quindi senza altre prestazioni su pista: è il giovane Jeremiah Rudolf Boakye (Mds Panariagroup) che ottiene il miglior tempo negli 80 metri con 9.0 manuale correndo in una serie diversa rispetto al collaudato Adjei Hansel (Self Montanari Gruzza), pure veloce ma in 9.3; nei 1200 siepi cadetti 3.38.7 per Omar Oussama Almesmari (Corradini Rubiera) e 3.40.6 per Iacopo Comelli (Atletica Parma Sprint); Boakye si cimenta anche nel giavellotto che vince con 33,90. Nelle cadette 4.08.5 per Giulia Favalesi (Atletica Parma Sprint); Emma Mizzi (La Patria Carpi) vince i 300 hs con 49.7; nel lungo 4,94 per Chiara Lusuardi (Corradini Rubiera). Nei ragazzi 53,53 nel vortex per Davide Rondanini (Atl. Castelnovo Monti). Nelle ragazze bei tempi nei 1000 metri con 3 atlete della Corradini Rubiera che fanno gara a sè: nell'ordine si classificano Margherita Giannotti con 3.14.1, Elisa Sala con 3.18.2 e Martina Bolognesi con 3.23.6; nel peso 11,58 per Aida Almaghaz (Atl. Reggio).

Risultati

14 aprile Fidenza - Trofeo Primavera: nelle cadette 12.5 per Francesca Caporetto (Cus Parma) negli 80 hs, che precede la compagna di squadra Alice Ete Manye Franton con 13.1; 11,07 nel triplo (e oltre 1 metri di progresso rispetto allo scorso anno) per Sofia Pioli (Sport University) e 10,13 per Giulia Silvestri (Atletica Parma Sprint); nella 4x100 53.6 per il Cus Parma con Franton, Cattani, Pedrelli, Caporetto. Nelle ragazze 4,45 nel lungo per Virginia Bennati (Cus Parma) e 58.1 nella 4x100 per Atletica Parma Sprint con Pelizzi, Leasi, Morrone, Fregoso). 

Risultati

14 aprile Ferrara - C.d.S. Ragazzi e Gare per Esordienti e Cadetti: nei 300 metri cadette Marta Ballerini (Centro Atl. Copparo) fa meglio con 44.8 della campionessa regionale di cross Elena Bonafè (Atl. Estense) che in altra serie segna 45.2. Nei 300 metri cadetti 38.4 per Thomas Arquà (Centro Atl. Copparo). Nel lungo ragazze 4,50 per Beatrice Minotti (Centro Atl. Copparo); nella 4x100 ragazze 56.3 per Centro Atl. Copparo, con Ghedini, Minotti, Barbirati, Zanon. Nell'alto ragazzi 1,55 per Abrham Angino Asado (Polisportiva Centese).

Risultati

14 aprile San Felice sul Panaro - La Primavera degli Esordienti: con l'organizzazione di Fidal C.P. Modena e Pol. Unione 90 tanti giovani atleti dai 6 agli 11 anni hanno dato vita a gare di prove multiple, con 50 metri, lungo, vortex e 600 metri (o 400 o 300 secondo la categoria).

Risultati

14-15 aprile Imola - Trofeo Giovanile Sacmi Avis: giunto alla 8^ edizione, il programma completo delle gare ha consentito, come nelle precedenti annate, una partecipazione ampia di atleti, provenienti soprattutto dalla provincia di Bologna e da quelle romagnole, ma non solo. 

Nei cadetti 9.4 manuale negli 80 metri corsi in 2 diverse serie per 2 atleti della Nuova Atletica Molinella, Innocent Tagliani, 1° anno di categoria e Yonas Cavina. Cavina realizza il miglior tempo anche nei 300 metri con un notevole 37.4, regolando Pietro Carnevali (Atl. Lugo) con 38.2 e Michele Morini (Atl. 85 Faenza) con 38.6. Nei 2000 metri 6.15.7 per Riccardo Ghinassi (Atl. Lugo). Nei 100 hs Alexander Bartolini (Endas Cesenatico) segna 13.6 manuale, uno dei migliori tempi di sempre in campo regionale all time; al 2° e 3° posto si piazzano Mouhamed Pouye (Atl. Ravenna) con 14.2 e Filippo Fais (Endas Cesena) con 14.5. Nei 300 hs altra bella prestazione per Alexander Bartolini con 42.0, ma il successo va a Milo Garau (Pontevecchio Bologna) con 41.9. Nei salti il miglior risutato è l'1,67 di Alex Fabbri (Nuova Atl. Molinella). Nei lanci 33,74 nel disco e 43,23 nel giavellotto per Jacopo Maccarelli (Atl. Imola Sacmi Avis), 42,37 nel martello per Marco Fabbroni (Atl. Lugo) e ancora nel giavellotto 42,58 per Lorenzo Morara (Atl. Imola Sacmi Avis). Nella marcia 5000 metri doppietta per i cadetti della Pontevecchio, con Daniele Colonnello a 25.46.8 e Jacopo Varignana con 26.13.6. Nella 4x100 la Nuova Atl. Molinella segna un notevole 46.9 con la formazione composta da Alex Fabbri, Yonas Cavina, Matteo Amadori, Innocent Tagliani.

Nelle cadette ben 9 serie negli 80 metri con il miglior tempo, 10.4 manuale, che non arriva dalla ultima serie, ma dalla terz'ultima, realizzato da Caterina Benincasa (Cus Bologna), cadetta 1° anno; nell'ultima invece un doppio 10.6 da parte di Carolina Farini (Csi Sasso Marconi) e Anna Venieri (Atl. Lugo). Nei 300 metri vince Beatrice Franchi (Francesco Francia) con 43.9, davanti a Greta Corelli (Atl. Ravenna) con 44.5 e ancora Anna Venieri con 44.6. Nel mezzofondo 3.12.2 per Giulia Gandolfi (Atl. 85 Faenza) e 3.15.4 per Chiara Pagnani (Atl. Ravenna) nei 1000 metri e 7.04.0 per Maria Celeste Veroli (Atl. Lugo) nei 2000 metri. I migliori tempi nei 100 hs sono di 2 cadette della Pontevecchio Bologna che in serie diverse ottengono 13.1 con Gaia Parazza e 13.3 con Giulia Felci.

Nei 300 hs bis per Giulia Gandolfi con 48.6, davanti a Gaia Parazza con 50.6. Nei salti 1,49 nell'alto per Emanuela Rossi (Polisportiva Atletico Borgo Panigale) e Andrea Celeste Lolli (Atl. Ravenna); nell'asta 2,80 per Eleonora Solaroli (Atl. Imola Sacmi Avis); nel lungo 4,90 per Sara Curatolo (Nuova Atl. Molinella). Nei lanci i preannunciati successi per Federica Rado (Nuova Atl. Molinella) con 11,44 nel peso, 31,96 nel disco e 37,24 nel giavellotto, mentre nel martello 32,89 per Aurora Ottoboni (Cus Ferrara). Nella 4x100 successo per la Nuova Atl. Molinella con 53.3, con Asia Amisano, Federica Rado, Emma Gualandi, Sara Curatolo, davanti a Csi Sasso Marconi con 54.0, con Arlotti, Farini, Anastasi, Giuliani. 

Nei ragazzi 9.8 manuale nei 60 hs per Alessandro Camanzi (Atl. Lugo); 51,65 nel vortex per Emanuele Bagnari (Atl. Imola Sacmi Avis). Nelle ragazze 8.4 manuale nei 60 metri per Dalila Salomoni (Cus Bologna) e Alice Billi (Atl. 85 Faenza); nei 1000 metri dopo 3.24.6 di Marianna Zagni (Nuova Atl. Molinella) in prima serie, nella seconda fanno meglio addirittura in 3: Giulia Bartolomei (Csi Sasso Marconi) con 3.21.5, Nausica Barberini Magnani (Endas Cesenatico) 3.22.4 e Giulia Manservigi (Nuova Atl. Molinella) 3.23.2; nei 60 hs 9.3 manuale per Arianna Rondoni (Endas Cesena) e 9.4 per Dalila Salomoni; nell'alto 1,37 per Giulia Guberti (Atl. Ravenna); nel lungo ancora 1° posto per Arianna Rondoni con 4,54, davanti a Matilde Dini (Atl. Ravenna) con 4,51; nel vortex 44,06 per Ilaria Panato (SG Persicetana); nella marcia 2000 metri 12.11.6 per Maha Lokmane (Polisportiva Atletico Borgo Panigale); nella 4x100 57.9 per il Cus Bologna con Russo, Innocenti, Seye, Salomoni.

Risultati

15 aprile Carpi - C.d.S. Prove Multiple Cadetti e Ragazzi: sono soprattutto le prove multiple cadetti e cadette a segnalare prestazioni interessanti. Nell'esathlon Federico Mastrecchia (Carabinieri) ottiene 3541 punti, con questi parziali: 100 hs 15.0; alto 1,59; disco 30,30; giavellotto 29,39; lungo 5,65; 1000 metri 3.10.4; al 2° posto Niccolò Cavicchioli (Fratellanza 1874 Modena) con 3372. Nel pentathlon cadette si contendono il successo 2 atlete della Fratellanza, Ludovica Di Bitonto e Martina Berni. La Di Bitonto si avvantaggia nelle prime gare, con 12.9 negli 80 hs (contro 15.0) e 4,48 nel lungo (4,34), poi nelle successive (giavellotto, alto e 600 metri) c'è il recupero, ma solo parziale, della Berni. Nel giavellotto 25,59 per Berni e 20,86 per Di Bitonto, poi 1,48 contro 1,44 e 1.51.5 contro 1.54.8. Classifica finale con 1° posto per Di Bitonto con 3136 e 2° per Berni con 3069. Nei 4 tetrathlon successi per Samuele Costanzini (Fratellanza 1874 Modena) negli "A" ragazzi con 2271, Andrea Garuti (Pol. Castelfranco) nei "B" ragazzi con 2250, Chiara Maffei (Self Montanari Gruzza) nelle "A" ragazze con 1920 e Giulia Lodi (Fratellanza 1874 Modena) nelle "B" ragazze con 2701.

Risultati

15 aprile Santarcangelo di Romagna - Campionati Provinciali Individuali e C.d.S. Prove Multiple Cadetti e Triathlon Ragazzi: l'esathlon è vinto da Gabriele Casadei (Atl. Rimini Nord Santarcangelo) con 2778 punti (con 14.7 nei 100 hs); il pentathlon da Giulia Montali (Atl. Rimini Nord Santarcangelo) con 3159 punti (con 13.6 negli 80 hs e 29,53 nel giavellotto). Le gare di triathlon ragazzi (60 hs, alto e peso) sono vinte da David Donatelli (Olimpus San Marino) nei ragazzi con 1933 punti e da Viola Valmarana (Nuova Polisport. A. Consolini) nelle ragazze con 1853 punti.

Risultati

15 aprile Piacenza - C.d.S. Prove Multiple Ragazzi e Cadetti: la pluriprimatista regionale Sandra Milena Ferrari (Atl. Reggio) si cimenta per la seconda volta in carriera in una gara di prove multiple: la precedente fu nella categoria ragazze nel 2016 in un tetrathlon in cui ottenne 3126 punti, punteggio di rilievo ma non primato regionale per i pochi punti nella prova finale, i 600 metri (2.13.8 pari a 337). Questa volta la gara è il pentathlon cadette e per la Ferrari ci sono 80 hs e lungo, che sono le sue 2 gare preferite, il salto in alto dove occasionalmente si è già cimentata con buoni risultati, il giavellotto in cui non ha mai fatto gare e ancora i 600 metri, che fatica a "digerire". L'obiettivo potrebbe essere il primato regionale di Lucia Quaglieri che nel 2011 ottenne 4123 (12.76 negli 80 hs, 1,48 nell'alto, 33,12 nel giavellotto, 4,88 nel lungo e 1.38.09 nei 600 metri). La Ferrari parte subito bene con 11.5 negli 80 hs pari a 1064 punti contro 868 della Quaglieri; bene anche nell'alto con 1,56 pari a 861 punti e un vantaggio che rispetto al primato regionale sale a 274 punti (1925 contro 1651); nel giavellotto un significativo 34,18 al debutto e altri punti guadagnati rispetto alla tabella record (833 contro 807 e il vantaggio che sale a 300 punti tondi); nel lungo la Ferrari salta 5,54 pari a 999 punti e il vantaggio aumenta di altri 108 punti, toccando quota 408 punti; i punti totali sono quindi 3757 e in una ipotetica caccia ai record, ne occorrono 796 per pareggiare la m.p.n. della lombarda Veronica Besana con 4553 (11.38 = 1142 / 1,59 = 890 / 32,04 = 779 / 5,58w = 1013 / 1.44.00 = 729) e soli 366 per arrivare ai 4123 del primato regionale della Emilia Romagna, prestazioni che corrispondono rispettivamente a 1.41.52 e 1.59.85. Sicuramente fuori portata è la m.p.n., ma il primato regionale potrebbe essere fattibile ... invece il tempo della Ferrari nei 600 metri è 2.09.6 pari a 193 punti e quindi il punteggio totale arriva a 3950, che dovrebbe essere la seconda prestazione all time in regione dopo il primato della Quaglieri. Dopo i 3950 della Ferrari, 2° posto per Camilla Cesena (Atl. Piacenza) con 2786 punti. Nell'esathlon 1° posto per Matteo Lazò (At. Piacenza) con 2582 punti. Nei ragazzi successi per Luca Conti (Fiorenzuola Atletica) nel tetrathlon "A" con 2390 punti, Francesco Tregnaghi (Atl. Piacenza) nel tetrathlon "B" con 2377. Nelle ragazze vincono Emma Zambianchi (Atl. Piacenza) con 2037 punti nel tetrathlon "A" e Ginevra Lottici (Atl. Buzzetti) con 2382 punti nel tetrathlon "B".

Giorgio Rizzoli


Una fase dei 1000 metri cadette a Imola


Condividi con
Seguici su: