Da Oggi, 4 Aprile, Impianti chiusi anche ai professionisti

04 Aprile 2020

La Torre : anche gli Azzurri devono rinunciare ad allenarsi all'aperto

 
(In Copertina Antonio La Torre)

Tratto dalla Gazzetta dello Sport di Sabato 4 aprile

"Sono sospese altresì le sedute di allenamento degli Atleti, professionisti e no, all'interno degli impianti sportivi di ogni tipo". Così recita un passaggio del decreto emanato mercoledì con effetto dal 4 aprile che di fatto congela, anche per gli Atleti di interesse nazionale, la possibiità di lavorare all'aperto. "A seguito delle misure assunte dal Governo con DPCM dell' 1 aprile, a partire dal 4 e fino a nuova comunicazione, sono sospese le sedute di allenamento all'interno dei centri di preparazione olimpica del Coni" ha aggiunto una circolare firmata giovedì da Carlo Mornati, Segretario Generale del Coni stesso e indirizzata anche a tutte le Federazioni ed al comitato italiano paralimpico.

"Per noi - spiega Antonio La Torre, DT dell'Atletica Azzurra - significa porte definitivamente chiuse all'Acquacetosa, a Tirrenia, a Formia, ma anche a qualsiasi campo o pista. E se Crippa correrà su un tapis roulant, nelle scorse ore Marcell Jacobs ha per esempio lasciato la base dell'Acquacetosa per tornare nella sua Desenzano, Pippo Tortu si è inventato una soluzione per correre comunque un po', Gimbo Tamberi si è trasferito dal padre che ha un ampio giardino dove improvvisare una pedana e Alessia Trost ha portato i pesi a casa. Si potrebbe ancora fae jogging intorno alla propria abitazione (non in FVG), ma a questo punto abbiamo chieso ai 3/400 atleti che avevamo autorizzato, di rinunciare. Una delle nostre maratonete, quando usciva, sentiva una signora urlarle dietro "Ho un malato in casa". Vogliamo evitare situazioni così. Spero che pure gli Europei parigini di fine agosto vengano rinviati: il 4/4 c'è una riunione"

"Abbiamo interpretato il Decreto restrittivamente -aggiunge Sergio Baldo, coordinatore del settore Atletica e DT del centro nazionale Fiamme Oro della Polizia, il Club di Crippa - inviando ai nostri Atleti una comunicazione formale di sospensione degli allenamenti. C'è chi ha preso ferie e chi ha scelto il "lavoro agile", in modalità tipo smart working. Ma nessuno è autorizzato ad uscire".





Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate