Miniolimpiadi, che successo a Capanne

17 Ottobre 2021

Più di 500 partecipanti alla manifestazione organizzata dal team del presidente Mencaroni

 
Sarà stato per l'effetto Olimpiadi di Tokyo, sarà stato per la bella giornata, sarà stato per la voglia di ritornare alle gare dopo il brutto periodo che si è vissuto, ma un successo così straordinario delle Miniolimpiadi di Capanne, davvero non si aspettava. Olte 500 atleti presenti, in rappresentanza di 16 società, per quasi 900 atleti-gara (quasi tutti hanno disputato due gare) sono numeri che non si vedono neanche in regioni molto più grandi dell'Umbria. L'organizzazione, curata dall'Atletica Capanne Pro-Loco Athletic Team, non si sa in che modo è riuscita a gestire una tale mole di competizioni, cominciate alle 15, per terminare alle 20, cioè rispettando in pratica il programma orario. Se c'è riuscita, è per il contributo che hanno dati i giudici FIDAL, attenti, solerti e preparati, per il contributo di tanti genitori di mettersi al servizio della società per la riuscita di tutta la manifestazione. L'aspetto quantitativo, soverchia in questo caso l'aspetto  qualitativo, ma qualche risultato di rilievo c'è stato e, non poteva essere altrimenti.

La società organizzatrice, vincendo 21 gare sulle 34 del programma tecnico, si è aggiudicata nettamente la classifica a squadre, lasciando la seconda piazza all'Arcs Strozzacapponi, la terza alla Pakman Città di Castello, la quarta all'Atletica il Colle e la quinta alla Winner Foligno. Tra i tantissimi partecipanti, segnaliamo per l'Atletica Capanne, Gragory Giansanti (esordienti 8),  2 gare e 2 vittorie, come anche Federico Zampi (esordienti 10) vincitore dei 50 e dei 600 metri con tempi di tutto rispetto. Giovanni Carloni (ragazzi) ha vinto sia il lungo con il personale di 4,64 che i 600mt con 1'39"6. Caterina Caligiana, non paga del record regionale del tetrathon stabilito domenica scorsa a Orvieto, si è aggiudicata i 60 mt con 8"4 e il salto in lungo con 4,42. Arianna Binaglia (cadette), dopo la buona prestazione fornita a Parma nei campionati italiani, dove ha conquistato il 13° posto assoluto negli 80 e il 6° con la staffetta 4x100 ha facilmente vinto i 60 con il tempo di 8"1.

Una nota di merito va senz'altro a Elisabetta Baldelli che nonostante sia tra le primissime in Italia nelle prove multiple Junior, e la sua stagione agonistica sia ormai terminata, non snobba mai l'appuntamento delle Miniolimpiadi. Per l'occasione, ha realizzato anche un buonissimo 10,74 nel getto del peso. Tra le altre società segnaliamo Beatrice Masciotti (categorie esordienti 8) della Winner Foligno che ha vinto sia i 300 che il salto in lungo. Della stessa società è anche Jesuite Godsent Odia che ha vinto i 300 con 51"4. Bravo anche Riccardo Tordi ( es.8) della Libertas Orvieto, vincitore nel lungo con 3,78. Valentina Ansideri (Es.5) dell'Athlon Bastia ha vinto i 200 con 41"1 e i 50  con 9"1. Per l'Arcs Strozzacapponi, Yuri Arnetoli, dopo aver rappresentato l'Umbria a Parma, qui a Capanne, ha vinto i 60 con un ottimo 7"4. Sempre per l'Arcs, bravo Michele Grenga, vincitore del peso cadetti con 11,12 metri. Alle tantissime premiazioni, svolte in maniera celere, hanno presenziato l'assessore allo Sport del comune di Perugia, Clara Pastorelli, il presidente della Fidal Umbria, Carlo Moscatelli, il delegato provinciale Fidal, Alessandro Sorci, il fiduciario tecnico regionale Luigi Esposito e il presidente Csen di Perugia Giuliano Baiocchi.

RISULTATI

(da comunicato organizzatori)



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate