Orvieto: Bencosme vola a Londra, Fassinotti sale



Al Muzi il finanziere centra il personale e ha la meglio su Lambrughi, terzo il ternano Capotosti. Nell'alto 2.24 del torinese


 

Un minimo per Londra e tanti risultati davvero interessanti. La seconda notturna di Orvieto ha regalato il pass per i mondiali a Josè Bencosme che nei 400 ostacoli è sceso sotto lo standard richiesto (49.35) correndo in 49.22 (nuovo primato personale, 11 centesimi meglio di quanto fatto nel 2012). Una gara quella degli ostacoli che ha visto lo spettacolare duello fra Bencosme e Mario Lambrughi risolto per pochi centesimi a favore del primo. Per Lambrughi l'amarezza di aver fallito il minimo irtidato per soli 10 centesimi. Ottima terza piazza per il ternano, due volte campione italiano nel 2014 e 2015, Leonardo Capotosti che con 50.90 ha migliorato il proprio personale in una stagione condizionata da problemi fisici. "In gara - il commento di Bencosme - la ritmica ha fatto la differenza. Oggi non ho sbagliato nulla. Ho controllato la prima parte per uscire forte nel finale. Poter tornare a Londra cinque anni dopo le mie prime Olimpiadi nel 2012 è una cosa grandiosa!".

Non solo 400 ostacoli, però. Le buone notizie arrivano anche dalla pedana del salto in alto con il torinese Marco Fassinotti che, 24 ore dopo il 2,20 di Liegi, ha centrato la miglior misura stagione con 2,24 mancando di pochissimo poi il successivo 2,28. "Peccato davvero perché ci sono andato molto vicino. Già il 2,24 era un bel salto che mi ha fatto di nuovo sentire il Marco Fassinotti di sempre. Nella mia testa riuscire ad andare ai Mondiali di Londra sarebbe stata un'impresa da supereroe. Tutto questo con solo otto settimane di preparazione e il piccolo stop dopo gli Europei a squadre di Lille. Voglio tornare a gareggiare qui a Orvieto anche la prossima settimana per provare a consolidare certi dinamismi e mettere un altro mattoncino in questa stagione".

Da segnalare anche il bel 400 femminile con la presenza di due staffettiste della Nazionale: successo in 53.09 per Maria Enrica Spacca davanti a Chiara Bazzoni (53.47). Nei 3000 maschili vittoria di Fabiano Carozza in 8:18.47 davanti all'umbro della TX Fitness Riccardo Passeri (8:29.16). 

 

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate