Apertura veloce con Paissan e Baldessari

16 Aprile 2018

Lorenzo Paissan ed Irene Baldessari sono stati tra i principali protagonisti della (ventosa) Riunione di Apertura su Pista a Rovereto


 

Al doppio squillo di Irene Baldessari (Esercito) ha risposto il grido di battaglia di Lorenzo Paissan (Lagarina Crus Team) ed ecco che la stagione trentina su pista è iniziata subito con il botto.

Una domenica mattina partecipata e davvero intrigante, nonostante la temperatura piuttosto fresca ed una continua serie di fastidiose folate di vento a complicare le cose. Ma a conti fatti, i numeri sono stati assolutamente positivi, sia in fatto di presenze, sia in fatto di responsi cronometrici come insegna il 15"93 con cui lo junior Lorenzo Paissan ha domato vento (-2,1 m/s) e avversari nei 150 metri, lasciandosi alle spalle il coetaneo e compagno di allenamenti Lorenzo Ianes (Atletica Trento, 16"18) ed il bresciano Andrea Federici (16"24). 

Prima e dopo, rispettivamente nei 600 e 300 metri, è stata Irene Baldessari a vestire i panni di mattatrice di giornata, regalandosi un duplice sigillo con un 1'30"50 corso in completa solitudine seguito - in chiusura di programma - dal nuovo personale sui tre quarti di giro, 39"21.

Insomma, l'alpina di Fraveggio pare stare già bene e può già pensare di fissare il primo appuntamento serio in questa stagione che conduce verso gli Europei di Berlino.

Molto avvincenti anche i 2000 metri: al maschile a tagliare per primo il traguardo è stato il noneso Francesco Odorizzi (Atletica Valli di Non e Sole) che con 5'35"92 non ha lasciato scampo al fiemmese Francesco Mich (Atletica Trento, 5'39"98), imitato al femminile dalla capoverdiana Sonia Conceicao Lopes (6'42"88), pronta a mettere in pista tutta l'esperienza del caso per superare la junior - prossima azzurrina ad Oderzo - Angela Mattevi (Atletica Valle di Cembra, 6'43"35). Bene nei 600 metri il veronese Alessandro Dal Ben, altro puledro della scuderia Ghidini - come la Baldessari - con il bresciano David Zobbio a timbrare il cartellino nei 300 con un importante 34"20.

Il capitolo concorsi ha proposto il 4,20 del padrone di casa Leonardo Calliari (Us Quercia Trentingrana) nell'asta e l'1,61 della giovane gardesana Asia Tavernini (Atletica Alto Garda e Ledro) nell'alto, mentre Simone Fedel (US Quercia Trentingrana) ha conquistato il salto in lungo grazie al balzo d'apertura a 6,67.

Con la Riunione di Apertura su pista ha preso il via anche la GPI Trentino League che accompagnerà i pistard trentini fino a settembre inoltrato (qui tutte le info).

 

Tutti i Risultati

 


La volata vincente di Lorenzo Paissan (Lagarina Crus Team) - Foto di Marco Volcan


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate