Sabato torna la Ponale Running

14 Giugno 2018

Appuntamento nel pomeriggio, tra Riva del Garda e Molina di Ledro sul sentiero Giacomo Cis per oltre 500 podisti


 

La corsa è ancora protagonista in Valle di Ledro. Dopo l’eccezionale riuscita della Ledro Skyrace sul Senter dele Greste, al centro dell’attenzione balza ora il percorso più storico e caratteristico della Valle di Ledro, la prima vera via di comunicazione verso l’Alto Garda Trentino, la strada Ponale, oggi trasformata in un sentiero ciclo-pedonale oggetto nel corso dell’inverno di un’attenta opera di ristrutturazione.

La Ponale Running scatterà da Riva del Garda alle 17:30 di sabato 16 giugno per concludersi a Molina di Ledro, sulle sponde del Lago a pochi metri dal sito preistorico - palafitticolo tra i più importanti del territorio italiano. Dieci chilometri e cinquecento metri di tracciato, per un dislivello complessivo di circa 600 metri, interamente sviluppati strade chiuse al traffico che aspettano oltre 500 concorrenti, per la maggior parte da fuori regione. Dopo il primo tratto di poche centinaia di metri che costeggia la sponde occidentale del Lago di Garda, i podisti imboccheranno il Sentiero Giacomo Cis, intitolato alla memoria del visionario commerciante ledrense che con la sua determinazione ed il suo ardire seppe ideare e portare a compimento, nella seconda metà del XIX secolo, la strada del Ponale, grande prova di ingegneria stradale. Una realizzazione che permise alla Valle di Ledro di infrangere l’isolamento nei confronti del Garda Trentino: oggi, sul medesimo tracciato, è possibile godere di una delle passeggiate - ciclabili più suggestive d’Italia, con tratti a strapiombo sul Garda scavati nella roccia.

 

Affrontato il tratto sterrato, poco dopo il Belvedere, il gruppo dei podisti imboccherà la ripida mulattiera che sul lato destro del torrente Ponale un tempo permetteva ai commercianti ledrensi di raggiungere, non senza fatica, il porticciolo posizionato alla base della forra, sulle acque del Garda. Superato il ripido risalto, si proseguirà sulla moderna pista ciclabile, che accompagnerà attraverso Prè e Legos, fino all’arrivo, posto in riva al Lago di Ledro, nel parco dell’ex Colonia di Molina, con vista sulle palafitte e sull’intero sviluppo del lago, celebre per le sue acque color cobalto.

 

Finita la fatica, inizierà la festa.

 

Perchè tra sabato 16 e domenica 17 giugno  la Pro Loco di Molina ripropone l’appuntamento con le Feste Vigiliane, sagra in onore di San Vigilio, patrono del paese. Una due giorni a base di prelibatezze gastronomiche, musica dal vivo e altri spettacoli, che si aprirà sabato sera con la cena a base di Spaetzle alla trentina e musica fino a notte, per proseguire domenica con il pranzo tipico ledrense a base di polenta di patate e chiudersi a cena con l’altrettanto tipica carne salada e fagioli. 

 

E nel pomeriggio di domenica troveranno spazio anche le manovre dimostrative del Corpo di Vigili del Fuoco di Molina di Ledro, oltre all’esibizione circense degli “International Circus Show”. A proposito di vigili del fuoco, la settimana successiva - da giovedì 21 a domenica 24 giugno - Pieve di Ledro ospiterà il campeggio degli allievi pompieri che sfrutteranno i sentieri ledrensi e le possibilità concesse dal lago per un'importante momento di crescita collettiva.

 

 

Dallo sport alla tradizione gastronomica e non solo: per la Valle di Ledro si prospetta un fine settimana davvero intenso, per un’estate che entra definitivamente nel vivo.

 

Il sito della manifestazione



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate