Zafrani, oro e minimo per gli europei

11 Febbraio 2018

L’allieva di Befani trionfa nell’asta ai tricolori indoor: con 3.85 strappa il pass per Gyor


 

Un salto nella storia dell’atletica umbra. Francesca Zafrani ha conquistato infatti ad Ancona la medaglia più pregiata nella rassegna tricolore indoor fra le allieve. Ma il suo 3.85 vale molto di più perché non solo le consente di aggiungere 15 centimetri al suo primato personale in sala (5 a quello assoluto), quarta allieva di sempre indoor, ma vale anche lo standard di partecipazione (fissato dalla Fidal a 3.80) per la rassegna giovanile allieve all’aperto in programma a Gyor (Ungheria).

Arrivata ad Ancona con i galloni di co-favorita grazie al 3.80 siglato nella passata stagione all’aperto (stessa misura di Laura Pirovano) ma anche con il 3.70 saltato il 28 gennaio a Fermo con il quale aveva stabilito il primato regionale indoor di categoria, l’allieva di Giacomo Befani non ha tradito le attese. Entrata in gara per ultima a quota 3.50 quando la Pirovano era già fuori (tre nulli alla misura di ingresso a quota 3.30) la ragazza dell’Arcs Cus Perugia è stata impeccabile salendo subito in testa. Poi, passata quota 3.55 (superata da Nathalie Kholer, Monica Aldrighetti e Giada Pozzato tutte alla seconda prova), ha avuto un primo match point a 3.60 ma fallendo il primo tentativo si è trovata ad inseguire il tandem Andrighetti-Pozzato. La Zafrani, conscia delle proprie potenzialità, ha proseguito nella strategia pianificata con il suo allenatore decidendo di non saltare nemmeno a 3.65, misura in cui sono uscite Andrighetti e Pozzato e che ha visto il salto alla prima prova della Kholer. In due quindi a 3.70 ma con la Zafrani in quel momento quarta: Kholer brava a superare subito l’asticella con l’umbra che ci riesce alla seconda. Al secondo tentativo a quota 3.75, msura che la Kholer fallisce tre volte, il sorpasso della Zafrani che poi decide di provare 3.85 ed al secondo salto il tentativo della Befani è vincente (la sua gara si è poi chiusa con tre nulli a 3.95). Grande gioia perché la misura oltre a portare il primo titolo italiano alla Zafrani, meglio di Alessandra Lazzari che nel 2008 fu seconda e della stessa Zafrani che l’inverno scorso fu terza, è migliore del primato regionale all’aperto detenuto dal tandem Zafrani-Lazzari. Le due medaglie conquistate in sala fra le allieve si aggiungono alle due all’aperto nella categoria cadette.  

Nella stessa gara da segnalare anche il ventesimo posto di Agnese Soli (Atletica Capanne)  con 2.75. Buon tredicesimo posto nel getto del peso, con 11.37, la specialista delle prove multiple Elisabetta Baldelli (Csain Perugia). Nei 60 ostacoli Filippo Alberto Biscarini (Winner Foligno) ha chiuso al 39esimo posto con 8”82. Lo stesso Biscarini era in gara con Daniele Chianella, Antonio Iorio e Marco Angelucci nella staffetta 4x1 giro: l’1’35”73 è valso il tredicesimo posto. 

File allegati:
- I RISULTATI


Condividi con
Seguici su: