Poker Ceban agli assoluti: è bronzo con record

25 Giugno 2022

A Rieti l'astista di Orvieto porta a 5.30 il primato regionale e si conferma sul podio

 
Eugeniu Ceban cala il poker. Il formidabile agonista della Libertas Orvieto, che aveva conquistato il pass ai campionati italiani saltando 5.26 al Challenge di Firenze, non sbaglia nella sua "bolla tricolore" salendo sul terzo gradino del podio. A Rieti il 29enne di Orvieto è salito ancora più in alto ritoccando il suo fresco primato regionale e portandolo a 5.30, volo che gli ha permesso di conquistare per il quarto anno di fila il podio ai campionati italiani all'aperto. Già argento nel 2019 e bronzo nel 2020 e 2021, Ceban si è confermato fra i migliori specialisti nazionali mettendo in mostra una regolarità davvero unica che gli ha permesso di lottare per la medaglia più ambita finita poi al collo di Max Mandusic con la misura di 5.50. Per Ceban, che vanta anche due medaglia (2021 e 2022) nella rassegna tricolore assoluta indoor, una nuova dimostrazione di forza. Avvicina il suo personale Nadine Santificetur che sulla pista del Guidobaldi corre nella batteria dei 100 ostacoli in 13.95, a 5 centesimi dal prima regionale, ma non riesce ad entrare nelle magnifiche otto. 

RISULTATI

CEBAN, SALTI DI BRONZO - L'atleta orvietano inizia la sua gara a 4.80 misura superata al primo tentativo e e si ripete senza errori nelle misure successive (4.95 e 5.10). Le prime difficoltà arrivano a 5.20, misura superata alla terza prova ed al momento è fuori dal podi. Ceban passa la misura di 5.25 e si gioca, conscio dei suoi mezzi, tutte le possibilità di medaglia a 5.30. Ed è qui che arriva il capolavoro: misura superata al primo tentativo, medaglia sicura e testa della classifica provvisoria. L'alfiere della Libertas Orvieto decide di passare quota 5.35, misura superata dallo junior Simone Bertelli, e prova quota 5.40 dove commette tre errori. 
SANTIFICETUR SOTTO I 14 - Non arriva la finale, nono posto a 18 centesimi dal crono che avrebbe spalancato l'ingresso fra le prime otto, ma Nadine Santificetur (Arcs Cus Perugia) si conferma correndo a 13.95, primato stagionale a 5 centesimi dal suo record regionale. Una prova positiva quella della 24enne di Bastia che finisce quinta nella seconda batteria. 

Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate