Duplantis, Tamberi, Vallortigara: salti su Monaco

12 Agosto 2022

Le gare in pedana agli Europei con il campionissimo svedese che sta rivoluzionando il salto con l’asta, le stelle azzurre e tanti possibili outsider. Il focus specialità per specialità

 

Un salto a Monaco. Ecco le preview di alto, asta, lungo e triplo agli Europei in Germania del 15-21 agosto. Armand Duplantis, Malaika Mihambo, Gianmarco Tamberi: quante stelle all’Olympiastadion. Elena Vallortigara con il bronzo mondiale al collo. E nel triplo ci provano gli azzurri Andrea Dallavalle ed Emmanuel Ihemeje dopo il quarto e il quinto posto dell’Oregon.

di Marco Buccellato

UOMINI

ALTO. Una chicca, presenti in pedana i tre campioni d'Europa delle ultime edizioni, il tedesco Mateusz Przybylko, l'azzurro campione olimpico Gianmarco Tamberi e l'ucraino Bohdan Bondarenko, tornato di recente in una condizione accettabile dopo molte traversie fisiche. L'altro ucraino Protsenko, argento otto anni fa, è nel ristretto lotto dei candidati a una medaglia dopo esser salito sul podio di Eugene. Tra gli outsider, l'altro tedesco Potye e la novità del giovane israeliano Kapitolnik, infortunatosi in Oregon ma iscritto per l'Europeo. Marco Fassinotti per centrare la finale.
Azzurri in gara: Christian Falocchi (Fiamme Oro), Marco Fassinotti (Aeronautica), Gianmarco Tamberi (Fiamme Oro)

ASTA. Armand Duplantis. Da quella magnifica finale di Berlino, ancora da Under 20, partì il volo planetario del favoloso astista svedese. A contendersi il podio, altri due saltatori degli attuali anni d'oro della Norvegia, Guttormsen e Lillefosse, i tedeschi Lita Baehre e Zernikel, il sempre regolare belga Broeders e, perché no, il coup de théâtre di Renaud Lavillenie, che di Europei ne ha vinti tre, presente con il fratello Valentin Lavillenie e con Collet, figlio d'arte. Outsider, il turco Sasma, l'olandese Vloon, il greco Karalis. Un podio azzurro manca da oltre cinquant'anni, con il bronzo di Renato Dionisi.
Azzurri in gara: Max Mandusic (Fiamme Gialle)

LUNGO. Il greco campione uscente Miltiádis Tentóglou è affamato di rivalsa, dopo le beffa iridata patita all'ultimo salto, così come lo svedese Thobias Montler, che deve riscattare un Mondiale sotto le attese. Per la zona podio, mai escludere lo spagnolo Caceres e i francesi, iscritti con tre ottometristi: Pommery, Campagne e Bey. Peccato per Filippo Randazzo, assente per infortunio: in condizione, avrebbe avuto certamente una nomination per un piazzamento importante.

TRIPLO. Pedro Pablo Pichardo, olimpionico e campione del mondo, è il logico candidato a ereditare il titolo europeo 2018, andato all'altro portoghese Nelson Evora. Fuori portata l'ex-cubano, c'è margine per un Europeo importante per le cavallette azzurre Andrea Dallavalle, Emmanuel Ihemeje e Tobia Bocchi. Ultimo podio azzurro nel 2012, con l'oro di Fabrizio Donato, del quale, pochi giorni fa, è ricorso il decennale del favoloso bronzo olimpico di Londra. Francia ben attrezzata con Pontvianne, Compaoré (già oro europeo) e il più giovane Hodebar. Tedeschi con il miglior specialista, il già campione europeo Max Hess, Azerbaijan con la coppia d'assi Babayev e Copello
Azzurri in gara: Tobia Bocchi (Carabinieri), Andrea Dallavalle (Fiamme Gialle), Emmanuel Ihemeje (Aeronautica)


DONNE

ALTO. Yaroslava Mahuchikh favorita per l'oro, mai andato a una saltatrice ucraina, ma la distanza tra la fenomenale altista e le altre migliori specialiste in circolazione si è ridotta. La connazionale Iryna Gerashchenko (meno brillante dopo Eugene) e l'azzurra Elena Vallortigara (bronzo mondiale con 2,00) sono nel ventaglio delle specialiste in grado di onorare l'Europeo con un piazzamento di prestigio. Attenzione alle teenager: da Cali, rotta su Monaco, l'intero podio dei mondiali U20, Karmen Bruus, Britt Weerman e Angelina Topic. Italia a medaglia tre volte con Sara Simeoni, un oro e due bronzi.
Azzurre in gara: Erika Furlani (Fiamme Oro), Elena Vallortigara (Carabinieri)

ASTA. Dopo il doppio oro di Amsterdam e Berlino, la greca Katerina Stefanidi cerca l'acuto in una stagione non all'altezza del suo passato. Ai piani alti delle graduatorie stagionali c'è Roberta Bruni (4,71), seconda misura dell'anno, dietro alla slovena Tina Sutej. Assente la britannica Bradshaw, salgono le quotazioni della svizzera Moser e della norvegese Retzius
Azzurre in gara: Roberta Bruni (Carabinieri), Elisa Molinarolo (Fiamme Oro)

LUNGO. La tedesca Malaika Mihambo, fuoriclasse che dal 2018 ha vinto tutto, ha subìto uno stop dopo il mondiale ma è regolarmente iscritta e capace di rispettare il logico pronostico che la vede vincente per il bis consecutivo. Iscritta anche Ivana Vuleta (Spanovic) nonostante l'annunciata fine della carriera dopo la finale mondiale. L'altra serba Gardasevic è tra le specialiste più in forma, una spanna meglio di candidate al podio come l'ucraina argento di Berlino Maryna Bekh-Romanchuk e la svedese Khaddi Sagnia. Chances per la britannica Sawyers, in crescita di risultati. Primo europeo estivo per Larissa Iapichino, la più giovane tra le atlete con accredito stagionale superiore ai 6,60. Italia a podio due volte con mamma Fiona May, un argento a Budapest '98, un bronzo a Helsinki '94.
Azzurre in gara: Larissa Iapichino (Fiamme Gialle)

TRIPLO. L'ucraina Maryna Bekh-Romanchuk, fortissima ma uscita dai Mondiali con doppia delusione lungo-triplo, vanta la pole position stagionale sia indoor che outdoor e ha sete di rivalsa. Ampio l'arcobaleno delle pretendenti a un grande Europeo, dalla portoghese argento olimpico e già oro europeo Patricia Mamona, alla israeliana ex-ucraina Hanna Minenko (argento ad Amsterdam), alla finlandese Kristiina Mäkelä. Italia con Dariya Derkach e Ottavia Cestonaro, nona e decima tra gli accrediti stagionali. Il podio azzurro è di Barcellona 2010, con il magnifico argento di Simona La Mantia.
Azzurre in gara: Ottavia Cestonaro (Carabinieri), Dariya Derkach (Aeronautica)

 

MONACO 2022 | TUTTI GLI ISCRITTI

LA SQUADRA ITALIANA - PROGRAMMA ORARIO - GLI ORARI DEGLI AZZURRISTATISTICS HANDBOOKLA PAGINA EA DELLA MANIFESTAZIONE

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 CAMPIONATI EUROPEI su PISTA