Foligno: record per Mogetti, Fracassini e Burzicchi

02 Luglio 2022

A Foligno cadono i limiti regionali dei 1500 promesse e junior femminili oltre a quello del giavellotto cadette

 
Notturna da primati a Foligno. Nella Romcaffè cadono infatti tre limiti regionali. A riuscire nell'impresa sono stati Federico Mogetti (Libertas Orvieto) nei 1500 promesse, Melissa Fracassini (Arcs Cus Perugia) che ha nuovamente ritoccato il suo limite dei 1500 junior e Clizia Burzicchi (Atl. Pakman) che in apertura di giornata ha migliorato quello del giavellotto cadette che resisteva da 38 anni. 
In una gara lanciata su ritmi decisamente interessanti con l'azzurro Ahmed Abdelawed (Fiamme Gialle) nel ruolo di lepre con passaggio ai 1000 metri in 2:29, Mogetti restato solo (Niccolò Galimi si era ritirato agli 800) perde qualcosina ma scende a 3:47.20 con il quale migliora il limite di categoria che era detenuto da Pierluigi Fori con 3:48.33. Terza piazza con il nuovo record europeo T20 per il bronzo paralimpico, l'azzurro Ndiaga Dieng che ha chiuso in 3:51.59. Nella gara femminile, con Ilaria Sabbatini (Avis Macerata) nel ruolo di lepre con passaggio a 2:55, Melissa Fracassini abbassa nuovamente il primato juniores chiudendo in 4:27.85 chiudendo seconda a 23 centesimi da Elisa Giuseppetti (Acsi Italia). 
Bravissima Clizia Burzicchi (Atl. Pakman) che nel giavellotto si migliora di 41 centimetri e soprattutto riesce a migliorare, con 40.40, l'annoso primato regionale, record che apparteneva dal 1984 a Natascia Marsala con 40.08. La poliedrica Burzicchi, che lo scorso anno era stata quinta ai campionati italiani cadette, consolida così la sua seconda posizione nel ranking nazionale che già occupava con 39.99. Ora la leadership di Viola Giangirolami è distante solo 34 centimetri. 
Da segnalare nelle altre gare l'ottimo 13.96 di Nadine Santificetur (Arcs Cus Perugia), che resta a pochi centesimi dal limite regionale di 13.90 corso sia quest'anno che nell'anno passato, il 10.69 in finale (10.64 in batteria) di Matteo Spuri (Atletica Fano) con Alessandro Ricci (Winner Foligno) che si migliora con il 10.88 in batteria (10.96 in finale) e il 49.50 dell'allievo Tommaso Iorio (Atl. Futura Roma) nei 400. Nelle gare cadetti brilla Francesco Pagliarini (Atl. Fano) che corre in 10.19.

RISULTATI

Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate